Una colorata Bangkok - MotivandoMe by Cristian Barbarino
1093
post-template-default,single,single-post,postid-1093,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Una colorata Bangkok

Una colorata Bangkok

thailand-map

Thailandia, destinazione Bangkok.

L’accoglienza di Bangkok è calda… molto calda!

 

La maestosità dei palazzi immersi nella downtown fanno da cornice ad una notte in cui avrei dovuto fare un piano d’azione per i prossimi giorni.

E’ l’alba di un nuovo giorno tra i grattacieli di questa capitale e scelgo di dedicare questa giornata alla conoscenza di questo popolo cominciando dal Lumphini Park e le sue meravigliose aree verdi.

motivandome-bangkok1

Chiaramente le prime ricerche che faccio sono attraverso i siti migliori per conoscere una città (Booking, TripAdvisor, Lonely Planet, etc.) e subito mi dirigo verso la parte più antica della città dove mi aspetta, tra le tante cose, il tempio del Buddha sdraiato a Wat Pho.
Comincio dalla parte ovest della città, oltre il fiume Chao Phraya (dal colore con almeno 50 sfumature di marrone).

Mi trovo esattamente a Wat Arun (Temple of Dawn) e tra i vari monumenti storici non posso che restare affascinato da tanta precisione e ricchezza. Sculture fatte di mosaici e pietre coloratissime, la maggior parte su fondo bianco che dà ancora più risalto.

motivandome-bangkok3

A pochi passi di distanza posso finalmente ammirare il Buddha sdraiato.
Che magnificenza! È impossibile non rimanerne affascinati. Le dimensioni, il colore dorato lucente, i dettagli curati al massimo danno perfettamente l’idea di venerazione e devozione. Io rimango affascinato soprattutto dall’elemento naturale: queste figure sacre vengono inserite in meravigliosi giardini che amplificano il misticismo di questi luoghi.
È strano pensare di poter incontrare tanta pace e spiritualità in pieno centro città. Bangkok è così! Straordinaria nei suoi contrasti.

Personalmente dopo essermi concesso qualche giorno nella metropoli sono contento di lasciare smog e caos per posti ben più rilassanti.

motivandome-bangkok4
motivandome-bangkok5

Il viaggio in Thailandia continua… così prima di dirigermi verso la parte Nord mi concedo un breve tuffo “al sud” nella spiaggia di Ralay Beach (Zona Krabi).
Questa è una delle zone più famose a sud di Bangkok proprio perché è uno dei punti strategici per arrivare a Phi Phi Island via mare.
E’ il momento per godersi acqua cristallina, sole e il verde intenso della natura.

motivandome-krabiralaybeach2

Vedete la foto pittoresca delle caratteristiche barche thailandesi? Non sembra, ma sono rumorosissime e bruciano non so quale tipo di combustibile. Quindi mettetevi in un punto della spiaggia in cui non ve ne siano molte attraccate:-)
Ancora più turistica è la località di Krabi con il suo lungomare “stile Riccione” è molto caotico ma l’acqua è decisamente bella. Tempo di permanenza: massimo 2 notti.

Queste zone di mare a così alta intensità turistica non mi entusiasmano e lascio la costa per dirigermi verso Chiang Mai e Chiang Rai, ripromettendomi di ritornare in Thailandia a visitare le isole più lontane dalla terraferma.

motivandome-krabiralaybeach
Cristian Barbarino
cristian.barbarino@gmail.com
No Comments

Post A Comment